We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

Download Safari
Download Safari
Download Chrome
Download Chrome
Download Firefox
Download Firefox
Download IE 10+
Download IE 10+

L’espresso all’italiana è proprio spaziale

13-caffe-nello-spazio

Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio, è anche la prima donna nel mondo ad aver assaggiato il primo caffè espresso in assenza di gravità

Samantha Cristoforetti lo ha preparato introducendo la capsula con il caffè dentro la macchina ISSpresso, che è bianca, pesa 20 Kg ed è stata prodotta da Lavazza e dall’azienda ingegneristica aerospaziale torinese Argotec.

L’acqua è stata aspirata e portata in pressione da un sistema elettrico “non convenzionale”, attraverserà un tubo di acciaio speciale capace di resistere alla pressione nello spazio: sulla terra è sufficiente un normale tubicino di plastica.

Poi Samantha Cristoforetti lo ha bevuto con una cannuccia.

Per dare spazio all’immaginazione, per stupire sé stessi e gli altri, per innovare: l’Italia è conosciuta per questo. Patria di geni artistici e innovatori scientifici.

Non ci sarebbe umanità, senza innovazione, e le grandi aziende italiane deve anche essere visionarie.

Proprio dieci anni fa, nel 2004, il calendario Lavazza portava il caffè nello spazio. Era un sogno: il sogno di mandare in orbita l’espresso Lavazza e la sua tazzina, in un mondo al di là dell’atmosfera, fatto di caffè e di zucchero.

10 anni fa sembrava fantascienza, ora è realtà!

Se vuoi commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
*

  • aprile: 2015
    L M M G V S D
    « Mar   Mag »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930