We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

Download Safari
Download Safari
Download Chrome
Download Chrome
Download Firefox
Download Firefox
Download IE 10+
Download IE 10+

L’Accordo Usa-Iran Avvantaggia L’Italia?

08-accordo-usa-iran

Mentre il mondo guarda con apprensione la soluzione dell’affaire greco, una querelle fondamentale si è appena chiusa a Vienna

Dopo decenni di empasse si è finalmente giunti all’accordo Usa- Iran, che, con la fine delle sanzioni, diventerà la nuova mecca per le imprese europee e forse per le imprese italiane.

Il ministro Gentiloni ha posto l’accento sulle “nuove positive opportunità per il popolo iraniano e per la regione, delineando un percorso di normalizzazione dei rapporti con la Comunità internazionale”.

Per l’Italia, nazione estimatrice del Medio Oriente, si aprono delle opportunità immense e per conto di uno studio della Sace viene quantificata una ripresa delle esportazioni per oltre 3 miliardi di euro entro il 2019: “Nonostante l’inasprimento delle sanzioni avvenuto a fine 2011 abbia ridotto sensibilmente gli scambi con il nostro paese e l’Iran, l’Italia rimane tra i principali partner commerciali del Paese; Riguadagnare le quote di mercato perse in Iran non sarà facile, considerando che concorrenti quali Cina, India, Russia e Brasile hanno subito molti meno vincoli negli ultimi anni guadagnandosi una posizione importante all’interno del Paese; I settori con le maggiori opportunità da cogliere saranno l’oil & gas, l’automotive, la difesa, i trasporti, l’immobiliare e più in generale i settori legati alle costruzioni; Il Paese presenta una serie di importanti vantaggi competitivi ma anche una serie di rischi che le aziende italiane non possono e non devono trascurare, non da ultimo l’impianto sanzionatorio che rimane tuttora in vigore.” Il comparto di maggiore interesse per noi è la meccanica strumentale, che assorbe oltre il 50% delle esportazioni ed è anche la prima voce del nostro export nel mondo. Ora che è stato raggiunto l’accordo sul nucleare un paese come l’Iran, che ha 80 milioni di abitanti e con le seconde riserve petrolifere più importanti al mondo, ha bisogno di ammodernarsi e di risorgere dalle ceneri dopo il lungo isolamento derivato dal regime degli ayatollah.

E’ in questo scenario che il Made in Italy potrà dire la sua!

Se vuoi commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.
*

  • luglio: 2015
    L M M G V S D
    « Giu   Ago »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031